Un tassello del corridoio Reno-Alpi


Il Terzo Valico dei Giovi, è il tassello terminale a sud del corridoio Reno-Alpi, uno dei nove corridoi della rete strategica transeuropea di trasporto (TEN-T core network) individuata dalla commissione europea. 

Gli stati membri hanno l’impegno di completare i corridoi entro il 2030 con infrastrutture capaci, sicure, veloci e collegate tra loro. Sempre entro il 2030 l’Unione europea ha fissato l’obiettivo di trasferire su ferro il 30 per cento del traffico merci su strada e il 50 per cento entro il 2050. Una scelta sostenibile per diminuire gli incidenti, tutelare la salute e l’ambiente, ridurre i costi del trasporto merci sulle lunghe distanze.

Il corridoio Reno-Alpi prevede il potenziamento dell’asse ferroviario Genova-Basilea Rotterdam/Anversa per collegare in modo efficiente i sistemi portuali con la cosiddetta Blue banana, l’area europea con maggior densità di abitanti ed economicamente più forte, che attraversa sei Stati: Olanda, Belgio, Germania, Francia, Svizzera, Italia. Circa quattromila chilometri di ferrovia costituiscono lo scheletro portante del corridoio, alla cui estremità meridionale si trova il Terzo Valico.

Il Terzo Valico sarà una linea ad alta velocità e alta capacità a standardeuropeo, con sagoma P/C 80 e modulo 750 metri. La velocità dei convogli merci sarà di 100-120 km/ora e quella dei treni passeggeri di 200-250 km/ora. Inoltre gli avanzati sistemi di distanziamento e controllo della circolazione (come l’Ertms/Etcs) consentiranno un’alta frequenza di treni.

Il completamento del corridoio europeo Reno-Alpi rappresenta un’opportunità di collegamento sostenibile dell’Italia al continente europeo, integrato a una rete infrastrutturale e portuale moderna. Un’opportunità economica, culturale e sociale grazie a un’ossatura ferroviaria portante, quella “cura del ferro” cui si sta dando impulso dopo stagioni di dominio del trasporto su strada. 



TRASPORTO FERROVIARIO: PAROLE CHIAVE

Sagoma
Definita da una sigla, indica la larghezza e altezza della sezione libera da ostacoli lungo una linea ferroviaria. Per consentire il trasporto di semirimorchi la sagoma deve essere P/C 80, mentre il minimo per High Cube è P/C 45. Sulle due linee “storiche” fra Genova e Tortona è P/C 22.

Modulo
Indica la lunghezza massima del treno completo e dipende dalla rete ferroviaria su cui viaggia. Lo standard europeo è 750 metri, mentre oggi sulla linea Genova-Milano è 575.

Ertms/Etcs
L’European Rail Traffic Management System/European Train Control System è un sistema di gestione, controllo, protezione del traffico ferroviario e segnalamento a bordo finalizzato a sostituire i diversi sistemi utilizzati dalle ferrovie europee, così da garantire l’interoperabilità dei treni. Tutto il corridoio Reno-Alpi sarà adeguato a questo standard.