Liguria: il programma d’intervento strategico


Nel 2012 la Regione Liguria ha attivato il "Programma regionale di intervento strategico (Pris) per il Terzo Valico dei Giovi" 

I Pris hanno l’obiettivo di fornire, attraverso accordi, garanzie di tutela sociale ai soggetti che occupano immobili in posizione incompatibile con la realizzazione di grandi opere infrastrutturali d’interesse strategico nazionale e regionale.

Il Pris Terzo Valico - mediante il Comitato coordinato dalla Regione Liguria, al quale partecipano rappresentanti dei comuni interessati, dell’Autorità portuale, della Camera di commercio industria artigianato e agricoltura, di Rfi, di Italferr e di Cociv - ha approfondito le diverse problematiche, individuando caso per caso le soluzioni utili a ricollocare i cittadini espropriati e prevedendo a carico del soggetto attuatore dell’infrastruttura un indennizzo: in misura fissa per i nuclei di residenti e in misura variabile in rapporto alla tipologia di azienda per le attività economiche.

Rispetto alle previsioni iniziali proposte dal soggetto attuatore nel piano di esproprio, il numero di delocalizzazioni effettivo ad oggi ha riguardato 38 unità abitative anziché 17 e 9 attività economiche anziché 5 (dati aggiornati a luglio 2018).

Poiché alcune varianti al progetto recentemente approvate prevedono la demolizione di ulteriori fabbricati, il Comitato Pris sta lavorando anche alla condivisione di un percorso volto alla tutela occupazionale dei dipendenti delle aziende coinvolte.