Potenziamento Genova Campasso

(costo vita intera 26 milioni di euro)

L’impianto di Genova Campasso rivestirà la funzione di effettivo scalo merci dell’area del porto storico genovese, configurandosi come vero e proprio retroporto per i traffici da e per il porto offrendo capacità adeguata ad approntare treni completi da inoltrare direttamente alle destinazioni finali. Il progetto è costituito dagli interventi inerenti il collegamento della tratta ferroviaria Bivio Fegino – Campasso – Porto Storico con il Terzo Valico e la Linea Succursale dei Giovi, prevedendo il potenziamento dello scalo ferroviario, con realizzazione di 8 binari con lunghezza 750 m per l’arrivo/partenza dei treni, inserito nel contesto di Sistema di Comando Controllo (SCC) della circolazione ferroviaria del Nodo di Genova.

1 - Tratta compresa tra la radice nord di Campasso e Bivio Fegino
Gli interventi prevedono essenzialmente la realizzazione del nuovo attraversamento sul torrente Polcevera, l’adeguamento e riclassamento di tutte le opere d’arte ricadenti nella tratta, l’attrezzaggio tecnologico della tratta per una estesa di linea di circa 2 km e l’adeguamento a sagoma della Galleria Facchini I;

2 - scalo Campasso
Il progetto prevede la realizzazione di 8 binari a modulo 750 metri centralizzati e controllati dal nuovo ACC di stazione. Gli interventi di realizzazione del corpo ferroviario interesseranno un’area di circa 48.500 mq complessivi. L’area è attualmente interessata dal cantiere del nuovo ponte autostradale sul Polcevera (ex Morandi).

3 - tratta Campasso- ex bivio S.Limbania
La tratta, che comprende le due gallerie Campasso e Sampierdarena, è già stata oggetto di un intervento di ripristino parziale nell’ambito dei lavori del Nodo di Genova, tuttora in fase di completamento. È attualmente in corso l’adeguamento della progettazione definitiva per l’attrezzaggio della linea a doppio binario. 

4 - Tratta ex bivio S.Limbania – Parco Rugna (fuori perimetro del Progetto Unico)
E' conclusa la progettazione definitiva del collegamento con il Porto Storico nell’asset dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale (AdSP) che prevede la riclassificazione dell’itinerario PC45 attraverso una linea a doppio binario fino alle banchine portuali. E’ stata formalizzata la convenzione AdSP/RFI che regola l’intervento finanziato da AdSP e il progetto e la realizzazione a cura RFI.

Lo stato di avanzamento dell’opera alla data del 29 febbraio 2020, è il seguente:
  • avanzamento complessivo: 24% (circa 6 milioni di euro).