4.681 MLN

Costo intervento di competenza Cociv, comprensivo di adeguamento monetario, assicurazioni e fideiussiuoni, varianti già richieste

953 MLN

Modifiche normative, gestione delle terre e dell’amianto, economie da adeguamento monetario, spese generali

566 MLN

Attività pregresse, oneri RFI, ingegneria Italferr e direzione lavori, accordi con enti terzi (Arpa, Osservatorio Ambientale, etc.)
Il quadro deve ancora essere aggiornato sottraendo dal totale risultante, di 6.200 milioni di euro, i 42 milioni di risparmio dovuti alla Variante allo Shunt di Novi approvata dal Cipe.

I costi e i tempi


La delibera Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) n. 82 del 22 dicembre 2017 ha aggiornato il costo del Terzo Valico in 6,158 miliardi di euro, interamente di provenienza statale e affidati a RFI quale committente dell'opera.

L’importo, in precedenza fissato in 6,2 miliardi di euro, è stato infatti ridotto di 42 milioni in relazione al minor costo della Variante all’interconnessione di Novi Ligure approvata dalla delibera di cui sopra.

La realizzazione dell’opera è in 6 lotti costruttivi non funzionali, (alla fine di ciascun lotto non corrisponde l'attivazione di parti della linea). Attualmente sono stati avviati i lavori relativi ai primi quattro lotti costruttivi, per un impegno di spesa totale di 3 miliardi e 597 milioni di euro.

La delibera Cipe 82/2017 ha anche approvato il finanziamento del quinto lotto costruttivo. L’importo ridotto del lotto, in conseguenza del risparmio sulla Variante, determina la disponibilità di 42 milioni di euro che in base alla delibera possono essere destinati alla copertura finanziaria parziale del sesto lotto costruttivo. Resta dunque un importo residuo da finanziare a carico dello Stato di 791 milioni di euro. 

La realizzazione del Terzo Valico è iniziata nell’aprile 2012 e l’ultimazione dell’opera è prevista per il 2023. A fine ottobre 2018 l’avanzamento complessivo è il 27,07 per cento dell'importo totale. I lavori sono in corso su tutta la linea.

Primo lotto costruttivo
500 milioni di euro
Inizio lavori: 2012
Fine lavori: 2018
Avanzamento a fine ottobre 2018: 85,41 %
Secondo lotto costruttivo
860 milioni di euro
Inizio lavori: 2013
Fine lavori: 2019
Avanzamento a fine ottobre 2018: 64,22 %
Terzo lotto costruttivo
607 milioni di euro
Inizio lavori: 2016
Fine lavori: 2020
Avanzamento a fine ottobre 2018: 23,26 %
Quarto lotto costruttivo
1.630 milioni di euro
Inizio lavori: 2017
Fine lavori: 2021
Avanzamento a fine ottobre 2018: 21,95 %


Quinto lotto costruttivo
1.508 milioni di euro
Inizio lavori: 2018
Fine lavori: 2022






Sesto lotto costruttivo
833 milioni di euro
Inizio lavori: 2019
Fine lavori: 2023